Logo Abaco
Loghi Qualità

ICI / IMU

L'Imposta Comunale sugli Immobili (I.C.I.) ora Imposta Municipale Unica (IMU) è un'imposta a carattere reale che deve essere pagata da chi risulta proprietario o titolare di diritti reali di godimento su immobili (fabbricati, terreni agricoli o aree edificabili) situati sul territorio della Repubblica Italiana.

L'I.C.I., regolamentata dal D. Lgs. 30 dicembre 1992, n. 504, è stata una delle entrate più importanti nei bilanci dei Comuni Italiani.

L'IMU è stata introdotta dal Decreto "Salva Italia" (D.L. 201/2011) a partire dall'anno 2012.

ABACO S.p.A. svolge l’attività di costituzione e bonifica delle banca dati I.C.I. con l’obiettivo di dare ai Comuni la possibilità di offrire servizi ai contribuenti come l’invio dei bollettini di pagamento precompilati, ma diventa anche uno strumento di verifica e stima del gettito presunto al verificarsi di determinate situazioni introdotte dal legislatore o dalla stessa Amministrazione Comunale.

L’attività di costituzione e bonifica delle banca dati I.C.I. viene svolta dagli operatori di ABACO S.p.A. contestualmente all’attività di accertamento dell’imposta evasa/elusa, analizzando ogni singola posizione contributiva e non effettuando mai bonifiche o accertamenti di tipo massivi.

Questa modalità operativa risulta molto efficace in quanto per ogni singola posizione si procede:

  1. al confronto tra quanto dichiarato e versato dal contribuente;
  2. al confronto tra quanto dichiarato dal contribuente ed i dati presenti all'interno di diverse banche dati in dotazione agli Enti (Agenzia del territorio, ecc.);
  3. verifica della destinazione urbanistica dei terreni di proprietà del contribuente tramite il P.R.G..

Qualora, nell’attività di verifica, emergessero elementi che facciano presupporre all’operatore situazioni di evasione o elusione dell’imposta, si procede ad ulteriori approfondimenti inviando delle specifiche richieste di chiarimenti all’Ufficio Tributi o all’Ufficio Tecnico Comunale e convocando, se necessario, il contribuente al fine di ridurre il più possibile il contenzioso tributario.